Lavoro, dove sei?

Alessandria provincia di disoccupati? Certamente i dati sono impietosi, e non lasciano grande spazio ad interpretazioni contrarie: nel 2011 il dato ufficiale sui senza lavoro del nostro territorio è del 10,8%, contro l’8,3% medio nazionale.

Ossia stiamo parlando di circa oltre 30 mila persone, su 277 mila e rotti che hanno tra i 15 e i 64 anni.  Attenzione però, perché questi sono solo i numeri relativi a chi è iscritto alle liste degli Uffici del Lavoro, come si chiama ora il vecchio Collocamento. Ma per avere una fotografia realistica dovremmo aggiungere anche la percentuale di coloro che un lavoro neanche lo cercano più (e magari in parte si accontentano di attività in nero, più o meno occasionali), e di tutti quelli che, soprattutto tra i giovani, formalmente lavorano, ma vengono retribuiti poco più di niente, per cui, se si va al di là di un ragionevole periodo di “gavetta” o apprendistato, è giusto parlare di figure border line, in stato di sostanziale sotto occupazione.

Un quadro desolante, che risulta tra i peggiori di tutto il nord Italia, e con percentuali quasi simili a quelle di molte province del Sud.

In più, di quei 30 mila disoccupati “ufficiali”, oltre il 40% ha tra i 35 i i 49 anni, e non può certamente più essere considerato giovane (a meno che non aspirino a fare politica: lì un quarantenne è appena appena ragazzo, si sa). Il che insomma complica ulteriormente il potenziale re/inserimento.

Infine, anche tra gli occupati c’è poco da stare allegri, poiché il lavoro a tempo determinato, precario o addirittura “in affitto” risulta largamente la formula prevalente dei nuovi contratti.

Non ho dati sui laureati, ma sarei pronto a scommettere che lì, tra gli under 40, la situazione è ancora peggiore: se anche prima non è che le menti più brillanti avessero sul territorio grandi prospettive, oggi l’esortazione (che non condivido) ad emigrare per realizzarsi rischia, ahimé, di avere sempre più riscontri, ed adepti. Con quali conseguenze, nell’arco di non molti anni, per la nostra provincia possiamo tranquillamente immaginarlo.

One thought on “Lavoro, dove sei?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...