Albana per Bersani e Renzi?

AlbanaMa chi l’ha detto che le fratture all’interno della sinistra italiana sono questione nata in questa fine di seconda repubblica? Basta ascoltarsi una vecchia canzone di Claudio Lolli, Albana per Togliatti, per capire che crisi d’identità, e scontro fra generazioni, metodi e visioni, erano all’ordine del giorno già quarant’anni fa, più o meno.

In queste ore di pre ballottaggio per le primarie del resto un po’ di tensione e polemica era ed è da mettere in conto. Quali poi potranno essere le conseguenze reali, a partire da lunedì, è tutto da vedere. Le ipotesi sul tappeto sono diverse , e nessuna ad oggi si può escludere  a priori. Un Renzi sconfitto ma con ampio consenso personale farebbe la voce grossa in sede di trattativa per la scelta dei parlamentari (che resteranno in gran parte nominati da Roma, statene certi)? Oppure potrebbe addirittura “strappare”, e andarsene? E se, contro ogni previsione della vigilia, le primarie le vincesse invece proprio il sindaco di Firenze, come reagirebbero i “bersaniani”, ma pure gli alleati a sinitra del Pd?

Sono tutti temi di cui torneremo a dibattere ad urne chiuse. Certamente però è innegabile un fatto: Renzi ha messo in moto un processo di trasformazione (buono o cattivo, valutate voi) all’interno del centro sinistra che non si fermerà lunedì, anzi andrà a crescere, come una valanga.

Ma soprattutto, Bersani e Renzi sono antropologicamente e culturalmente diversi: mi sa che stavolta ad unirli non basterebbe neppure l’albana dei colli bolognesi. Con buona pace di Claudio Lolli, e della sinistra storica.

 

One thought on “Albana per Bersani e Renzi?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...